Le due pagine inedite del “Diario di Anne Frank”

Due pagine inedite, che celano le curiosità e le scoperte sessuali di Anne, dall’arrivo del ciclo mestruale ai rapporti tra uomini e donne, passando per barzellette sconce, prostituzione sino alla possibile omosessualità dello zio materno Walter.

di Federica Pannocchia - Scrittrice e Presidente dell'Associazione "Un Ponte Per Anne Frank" 522 Visualizzazioni
2 Min Letti
Getting your Trinity Audio player ready...
Annelies Marie Frank, detta Anne (Francoforte sul Meno, 12 giugno 1929 – Bergen-Belsen, febbraio o marzo 1945)

A distanza di oltre settant’anni dalla prima pubblicazione, nel 2018, grazie all’impiego di nuove tecnologie, sono state rese pubbliche due nuove pagine da “Il Diario di Anne Frank”, che Anne stessa aveva tenuto nascoste coprendole con della carta marrone nei taccuini originali.
A rivelarne il contenuto dopo un lavoro di due anni, grazie all’aiuto della tecnologia, è stata La Casa di Anne Frank di Amsterdam.

Due pagine inedite intitolate “Materie sessuali”, scritte il 28 settembre 1942, proprio nel periodo della sua clandestinità ad Amsterdam con la sua famiglia, che celano le curiosità e le scoperte sessuali di Anne, dall’arrivo del ciclo mestruale ai rapporti tra uomini e donne, passando per barzellette sconce, prostituzione sino alla possibile omosessualità dello zio materno Walter.

Una di queste recitava:

Sai perché ci sono ragazze delle Forze armate tedesche nei Paesi Bassi? Per fare da materasso ai soldati.

Anne Frank
Pagine del “Diario di Anne Frank”

Pagine nascoste che ci mostrano Anne Frank, ancora una volta, come una ragazzina comune, un’adolescente normale, con tanti pensieri e cose da raccontare.

“Anne Frank scrive sulla sessualità in maniera disarmante. Come ogni adolescente l’argomento la incuriosisce. Scrive anche di altro, in queste pagine nascoste. Ecco perché abbiamo deciso di pubblicarle e di renderle disponibili anche per il pubblico. Questi nuovi scritti ci avvicinano ancora di più ad Anne Frank, in quanto ragazza e in quanto scrittrice.”

(Ronald Leopold, executive director of the Anne Frank House)

Per approfondire l’argomento si rimanda al seguente link:
http://www.annefrank.org/en/News/News/2018/Hidden-pages-published/

© Federica Pannocchia, 2022

Tutti i diritti riservati. Tutti i contenuti pubblicati in questo articolo sono protetti da copyright e non possono, né in tutto né in parte, in qualsiasi forma o tramite qualsiasi mezzo, essere utilizzati, modificati, copiati, pubblicati o riprodotti senza il consenso scritto dell’Autore e la citazione della fonte.

Share This Article
di Federica Pannocchia Scrittrice e Presidente dell'Associazione "Un Ponte Per Anne Frank"
Follow:
Scrittrice e Presidente dell'Associazione "Un Ponte Per Anne Frank". Sono nata nel 1987 e sin da piccola, amavo fantasticare, creare scenette e scrivere delle storie. Con il passare del tempo ho cominciato a scrivere dei racconti, prima su quaderni, poi con la macchina per scrivere e adesso con il computer. Sono arrivata a un punto in cui non riuscirei più a smettere di scrivere. Per alcuni anni, durante le scuole superiori, smisi di scrivere, ma adesso questa è diventata la mia più grande passione. Oltre a viaggiare e a vivere. Oltre a ogni esperienza che è ricca di emozioni e di scoperte. Che cosa scrivo: Scrivo storie che vorrei leggere e che hanno dei messaggi. Scrivo storie in cui le protagoniste sono principalmente femmine, persone forti, con il coraggio di lottare per i loro ideali. Storie cui voglio dare una voce: Scrivo storie cui voglio dare una voce. Scrivo storie nascoste, dimenticate, storie che trattano argomenti che, secondo me, meritano di essere ascoltati. Il mio angolo di mondo: Quella dello scrittore è definita una professione solitaria, ed è così. Mi siedo davanti al computer e comincio a battere sulla tastiera. Sono fortunata, perché anche mia sorella scrive dei romanzi e possiamo condividere questa passione. Sono Presidente dell'Associazione "Un ponte per Anne Frank" Per contattarmi: unponteperannefrank@yahoo.it

Solverwp- WordPress Theme and Plugin

Exit mobile version